Skip to main content

ARCHITETTURA

Nella definizione dell’architettura sono state tenute in particolare conto le esigenze di integrabilità e di cooperazione con analoghi sistemi informativi ed in questa ottica collaborativa e di circolazione dei dati, sono state sfruttate pienamente le possibilità offerte dalla rete Internet/Intranet e dalle tecnologie e da servizi correlati (HTTP, HTTPS, Web Services, Z.39.50, RSS, OAI PMH, etc etc).

Odysseus CBC è composto sostanzialmente da due sotto-sistemi disgiunti (logicamente o anche fisicamente):

  • il “back-end” che rappresenta il sistema gestionale cui competono le attività di raccolta, lavorazione e catalogazione delle informazioni che confluiranno nella banca dati (e comprendente inoltre le attività di amministrazione e gestione del sistema);
  • il “front-end” che rappresenta il sistema divulgativo e cioè comprendente l’archivio ed i servizi Web pubblici rivolti all’utenza Internet.

Il “back-end” è (o più precisamente l’accesso allo stesso) viene “regolamentato” da ACL (Access Control List) che fornisce all’amministratore gli strumenti per la profilazione di “strutture” (inseribili in una gerarchia) e di “persone” appartenenti alle strutture stesse.

Tramite la creazione e la profilazione di queste due “entità” è possibile definire capillarmente (ma in maniera estremamente semplice) la visibilità degli “archivi”e dei dati per le diverse “strutture” e le azioni che le “persone” possono compiere sui dati stessi (accesso in sola lettura, modifica, inserimento, stampa, esportazione, pubblicazione, etc etc).

IL BACK-END

è composto da più “archivi” suddivisibili tra “archivi funzionali alla norma catalografica”:

  • A, AT, AUT, BDI, BDM, BIB, BNB, BNM, BNP, BNPE, BNPL, BNZ
  • D, DSC, F, MA/CA, MI, NU, OA, OAC, PG, PST, RA, RCG, S, SAS
  • SI, SMO, STS, TMA, VeAC

e “archivi di supporto alla norma” e cioè una serie di archivi utili a gestire le informazioni/dati comuni alle varie norme e quindi utili sia per agevolare la compilazione, sia per controllare l’immissione dei dati secondo criteri omogenei e condivisi (lista delle Diocesi CEI, lista degli Enti, lista delle Regioni, lista delle Provincie, lista dei Comuni, etc etc).

IL FRONT-END

è composto da un unico “archivio” che viene alimentato in maniera manuale, e/o automatica dai vari archivi del “back-end”: i record che vengono pubblicati dal “back” al “front” possono essere individuati e pubblicati automaticamente tramite processi (agent) che operano in base a criteri personalizzabili oppure tale funzionalità di pubblicazione può essere demandata ad una o più persone che manualmente si preoccuperanno di effettuare la selezione dei record che devono essere pubblicati.

Le interfacce di “back-end” e di “front-end” sono realizzate nel rispetto degli Open Standard di riferimento (JEE, EJB, JDO/JDBC, JSF, AJAX, etc etc) e sono ampiamente personalizzabili sia dal punto di vista grafico che dal punto di vista funzionale.

Entrambe le interfacce consentono di sfruttare appieno le caratteristiche del motore di Information Retrieval eXtraWay®